Glicerina per il ringiovanimento della pelle: 5 ricette efficaci

Retina

La glicerina è uno dei cosmetici più comunemente usati per viso, mani, piedi e tutto il corpo. Fa parte delle linee di cura della pelle già pronte e può anche essere usato per preparare lozioni e maschere a casa..

Perché la glicerina è così buona per la pelle? La sua proprietà principale è l'attrazione dell'umidità sulla pelle, motivo per cui la glicerina è considerata un umettante..

In alcune delle sue proprietà, ricorda lo sciroppo di mais Caro - ha anche un sapore dolce, incolore e denso..

La glicerina può essere trovata nelle ricette per cucinare, ad esempio sapone e cibo, nell'industria dolciaria.

E poiché è solubile in acqua, insieme agli alcoli, fa parte di lozioni e creme idratanti per il corpo, così come altri prodotti cosmetici - shampoo, balsami e saponi.

Bene, ora soffermiamoci sulle proprietà benefiche della glicerina.

1. Idratante

La glicerina è considerata una buona crema idratante per la pelle. È estremamente utile per ridurre la sua secchezza e opacità. La glicerina diventa essenziale nei mesi invernali.

Può essere applicato direttamente sulla pelle - come idratante. Applicare glicerina sul viso versandone una piccola quantità su un dischetto di cotone.

Immediatamente dopo, sentirai che la pelle è diventata più morbida e più idratata. La glicerina ha un effetto benefico sulla condizione della pelle secca, ruvida e irritata - la satura di umidità e leviga.

2. Levigante

Con l'età, la pelle non può più, come prima, trattenere l'umidità in sé, quindi diventa ruvida e opaca. Questo porta a irritazione e arrossamento..

Ma l'uso regolare di glicerina può prevenire i problemi che accompagnano la pelle secca. E riempiendo microscopiche crepe sulla pelle secca, la glicerina uniforma la struttura della pelle del viso, rendendola più liscia..

3. Effetto terapeutico (curativo)

Gli studi hanno dimostrato che le creme, costituite al 20% di glicerolo, possono influenzare positivamente la pelle secca e soggetta a eczema (eczematosa) senza causare l'irritazione che accompagna i trattamenti tradizionali.

4. Protezione

Grazie alla sua capacità di saturare la pelle con umidità e riempire le microcricche, la glicerina è in grado di proteggere la pelle, mantenendo l'integrità del suo strato esterno.

Questo strato è necessario, poiché è una barriera naturale che protegge da contaminazioni e agenti patogeni..

5. Pulizia

La glicerina rimuove polvere e sporco dalla pelle, pulendola efficacemente. Può essere usato come detergente, mescolato con acqua di rose.

La sera, prima di andare a letto, mescola questi due ingredienti e pulisci il viso con la miscela risultante.

Per pulire a fondo la superficie della pelle e dei pori, ripetere questa procedura regolarmente e presto vedrai che lo sforzo non è stato sprecato.

6. Nutrizione

La glicerina è anche conosciuta come un buon nutriente per la pelle. Questo è uno degli ingredienti essenziali di molti cosmetici. La glicerina aiuta a mantenere e mantenere l'equilibrio dell'acqua nella pelle e la nutre anche.

Per usarlo per nutrire la pelle, aggiungi glicerina a una crema idratante e usa quotidianamente. L'uso regolare aiuta a mantenere la pelle sana e fresca..

7. Cura della pelle sensibile

La glicerina fa parte di prodotti terapeutici e creme per la pelle secca e irritata. A volte, a causa del freddo, dell'inquinamento e di altri fattori, la pelle inizia a sbucciarsi, appare il prurito.

È proprio in questi casi che la glicerina viene in soccorso, mantenendo la pelle liscia e morbida. È un componente importante di molti trattamenti per la pelle..

L'uso regolare della glicerina aiuta a garantire un'adeguata cura della pelle, rendendola più sana..

8. Rimozione delle macchie

La glicerina ha la capacità di combattere l'acne e rimuovere le macchie dalla pelle. Tuttavia, ciò si verifica dopo un uso prolungato. Strofina una piccola quantità di glicerina sull'area con acne e macchie. Le macchie svaniranno e la pelle
diventerà pulito.

Ricette cosmetiche alla glicerina

Quindi, abbiamo familiarizzato con le proprietà benefiche della glicerina per la pelle, ora passiamo alla descrizione delle ricette per cosmetici contenenti glicerina.

Toner all'acqua per viso rosa

L'acqua di rose aiuta ad alleviare l'infiammazione della pelle e ripristina il suo pH, eliminando problemi come l'acne e le macchie. La glicerina idrata la pelle senza renderla grassa, a differenza di altri prodotti.

Ciò accade a causa dell'attrazione dell'acqua nella pelle e della sua successiva ritenzione in essa. L'uso combinato di questi ingredienti nutre la pelle e mantiene le sue condizioni al giusto livello..

Per preparare il toner, prendere ¼ di tazza di glicerina e 1,5 di acqua di rose. Mescola, quindi trasferisci nel flacone spray.

È meglio conservare il toner in un flacone spray. Pertanto, quando senti che la tua pelle è diventata eccessivamente secca, puoi facilmente usarla..

Prima dell'uso, assicurarsi che non vi siano reazioni allergiche: eseguire il test applicando una piccola quantità di toner sul polso.

Idratante al lime

Questo prodotto è un ottimo modo per idratare la pelle al fine di proteggere dai danni causati dalla fredda aria invernale, dal vento o da altri fattori esterni..

Il vantaggio di questa crema idratante è che l'area di applicazione non è limitata solo al viso, puoi applicarla a tutto il corpo.

Per preparare questa crema idratante, avrai bisogno di una bottiglia di glicerina (200-250 ml) e 2 cucchiai pieni di succo di lime appena spremuto. Versare il contenuto della bottiglia in una tazza.

Aggiungi il succo di lime (ricorda che l'opzione migliore è il succo appena spremuto). Mescola accuratamente gli ingredienti e versali in una bottiglia di vetro.

Prima di andare a letto, versa una piccola quantità di crema idratante su un batuffolo di cotone e pulisci il viso, lascialo in ammollo nella pelle.

Maschere facciali alla glicerina

Cosa potrebbe esserci di più piacevole per una donna che applicare una maschera della propria preparazione sul viso e dopo averla lavata via per ammirare i cambiamenti che si sono verificati sulla pelle?

Vediamo alcune ricette per maschere con glicerina che possono essere preparate e utilizzate a casa.

Miele

Prendi 1 cucchiaio di miele e glicerina. Mescolare tutto bene, applicare su viso e collo. Risciacquare dopo 15-20 minuti. Il risultato è una pelle ben idratata e radiosa (luminosa)!

Banana

Prendi 1 cucchiaio di glicerina e 3 cucchiai di purè di banane. Mescola tutto accuratamente e applica la maschera sul viso. Lavare dopo 20-25 minuti. I minerali contenuti nelle banane riempiono la pelle di nutrienti essenziali.

Uovo al limone

In una tazza piccola, mescola 1 cucchiaio di glicerina e 1 albume d'uovo. Aggiungi 3-4 cucchiai di succo di limone. Mescola tutto accuratamente.

Applicare la maschera sul viso, risciacquare dopo 10-15 minuti. Questa è una delle maschere più efficaci, illumina la pelle e la idrata..

Con Argilla

La glicerina, come l'argilla, ha un effetto positivo sulle condizioni della pelle. Mescola 1 cucchiaio di argilla e 2 cucchiai di glicerina in una piccola ciotola, applica la maschera su viso e collo.

Dopo 15 minuti, sciacquare con acqua fredda. Questa maschera non solo rende la pelle più chiara, ma la leviga e la ammorbidisce..

Limone

Tale maschera non è adatta per le pelli sensibili, poiché viene utilizzata come scrub. Lo zucchero può danneggiare la pelle sottile.

Avrai bisogno:

  • 1 cucchiaio Sahara
  • ½ cucchiaino Glicerina
  • 1 cucchiaio succo di limone

Versare il succo di limone in una tazza. Aggiungi zucchero e glicerina, mescola. Usa questa maschera come uno scrub - applicala sulla pelle con movimenti massaggianti.

La durata di questa procedura è di 10-15 minuti. Dopo aver strofinato la pelle con granuli di zucchero, sciacquare la maschera con acqua. Questa maschera scrub aiuta a liberarsi dell'abbronzatura e la sua glicerina idrata la pelle..

Il limone è un agente sbiancante, aiuta a schiarire il tono della pelle. Maschera una volta alla settimana fino a raggiungere i risultati desiderati..

Come puoi vedere, la glicerina è utile per la pelle in una varietà di casi: idraterà e nutrirà, alleviando le macchie, levigando e proteggendo la pelle. Usa le ricette suggerite e sii bello!

Supporta la nostra pagina Facebook, condividi questo post con i tuoi amici o fai clic sul pulsante "Mi piace!" e sarai sempre consapevole del più interessante!

Miti sui cosmetici (parte 1)

I miti non sono solo antichi, antichi, ricoperti di polvere di secoli, ma anche abbastanza moderni, tratti dalla nostra vita quotidiana, si potrebbe dire. Alcuni miti vivono con noi per molto tempo, quasi per tutta la vita. Altri scompaiono non appena compaiono. E raramente qualcuno pensa al motivo per cui li accettiamo così incondizionatamente. Molto probabilmente dalla sua stessa ignoranza. Pertanto, sfatando i miti, cercheremo di capire cosa sta succedendo nella realtà.

Il primo mito A proposito di glicerina

"La glicerina asciuga la pelle," attingendo "acqua dai suoi strati profondi..."

Nonostante il fatto che la glicerina continui ad essere utilizzata in medicina e in cosmetica, la questione di essa sorge ancora e ancora. E tutto nella stessa affermazione: “La glicerina crea l'effetto di idratazione e morbidezza, ma in che modo?

Trattenendo l'umidità sulla superficie, la attira dagli strati profondi della pelle, facendola asciugare "o" la glicerina asciuga la pelle dall'interno "... Scopriamolo.

La glicerina appartiene a un gruppo di sostanze igroscopiche (ovvero assorbono l'umidità) e contribuiscono all'accumulo di liquidi. Avere piccole dimensioni e avere un'alta affinità per le molecole d'acqua (una molecola di glicerolo è in grado di "legare" dieci molecole d'acqua), penetra bene nell'epidermide, aiuta a saturare tutti gli strati della pelle, cioè lo idrata!

Molto spesso, alcuni cosmetologi, spiegando l'effetto dei componenti dei cosmetici, usano uno schema così comune: minore è il peso di una molecola di una sostanza, maggiore è la sua capacità di penetrare nella pelle o addirittura nel sangue. Prendi, ad esempio, gare di corsa. Tutti i corridori sono all'inizio. Il giudice spara - e gli atleti corsero. Gli ingredienti chimici nei cosmetici fanno esattamente lo stesso. Il barattolo si apre, la crema viene applicata sulla pelle e gli "ingredienti dell'atleta" correvano. E teoricamente, probabilmente puoi determinare quali di essi rimarranno in superficie e quali andranno oltre.

C'è un errore logico in questo tipo di ragionamento: le molecole di qualsiasi sostanza da sole non hanno la capacità di muoversi nello spazio (ad eccezione delle sostanze volatili). Il loro movimento richiede interazione con l'ambiente. Un tale ambiente nelle moderne preparazioni cosmetiche è l'acqua. Pertanto, è necessario immaginare il meccanismo di penetrazione delle sostanze attraverso la pelle non come una razza di atleti, ma come se fossero stati prelevati da un flusso d'acqua all'inizio: il flusso trasporta lontano e facilmente individui più leggeri, e maggiore è il peso dell'individuo, più è difficile spostarlo. Pertanto, la glicerina, penetrando attraverso la pelle con acqua e sotto la sua influenza, non può asciugare la pelle dall'interno o dall'esterno.

Il processo di disidratazione, a quanto pare, è possibile solo se si tenta di applicare glicerina che non contiene acqua (cioè pulita) sulla pelle. Ma nei cosmetici, la glicerina non viene mai utilizzata nella sua forma pura, ma solo in forma diluita (la sua concentrazione in preparati cosmetici destinati all'uso permanente è di circa il 5-7%). E in questa forma, la glicerina è universalmente riconosciuta come una buona crema idratante. Tradizionalmente, i cosmetologi spiegano l'effetto idratante della glicerina grazie alla sua capacità di attrarre l'acqua e trattenerla sulla superficie della pelle, formando un film salva-umidità, che è così necessario per la pelle secca e disidratata.

Il secondo mito A proposito di olio minerale

"L'olio minerale ostruisce i pori, impedisce alla pelle di respirare..."

Olio minerale - un olio incolore che non ha odore o sapore, si riferisce agli oli bianchi ottenuti dall'idrogenazione catalitica del petrolio

frazioni. È un prodotto altamente purificato che non è soggetto a processi di decadimento e, cosa molto importante, irrancidimento, non richiede l'introduzione di una quantità aggiuntiva di antiossidanti, che consente di non "sovraccaricare" la già numerosa composizione di creme e maschere. Il rappresentante più famoso e più brillante di questo gruppo è la vaselina, che viene attivamente utilizzata nella produzione di molti cosmetici per bambini e adulti. E non solo e non tanto perché è una materia prima economica e ipoallergenica, ma a causa di due proprietà molto importanti.

Il primo è l'eccellente capacità di trattenere l'umidità sulla superficie della pelle. A seconda della concentrazione, gli oli minerali bloccano il passaggio del fluido attraverso lo strato di corno (superiore) della pelle, creando una barriera attraverso la quale l'umidità non evapora (effetto di compressione). A causa di ciò, il contenuto d'acqua nello strato corneo aumenta, rispettivamente, l'idrobilanciamento è regolato.

Il secondo è un eccellente effetto emolliente, ovvero la capacità di migliorare l'aspetto della pelle, sostituendo i difetti che si verificano durante il peeling. Sono questi effetti che sono così necessari per la pelle secca e disidratata (e specialmente per la pelle intorno agli occhi!), Che è molto importante non solo per ottenere e trattenere l'umidità, ma anche per ammorbidire il più possibile lo strato superiore. Inoltre, gli oli minerali sono chimicamente e biologicamente inerti, quindi i produttori non hanno timore di includerli nella formulazione di prodotti per pelli sensibili.

L'unico tipo di pelle che non tollera gli oli (a proposito, non solo minerale, ma anche il più naturale) è la pelle grassa, in cui l'uso di prodotti oleosi provoca la formazione di nuovi comedoni e l'effetto impacco migliora le ghiandole sebacee.

Il terzo mito A proposito di sodio laurile e laureth solfato

"Il lauril solfato di sodio provoca il cancro..."

Il lauril solfato di sodio è uno dei tensioattivi (tensioattivi) più comuni nei detergenti e nei cosmetici. Sono inclusi in quelle formulazioni in cui sono necessarie una buona formazione di schiuma e pulizia (si tratta di shampoo, gel e schiume detergenti, dentifrici, detersivi in ​​polvere, ecc.). Inoltre, in piccole quantità, a volte sono inclusi nelle creme, al fine di aumentare la permeabilità della pelle, quindi sarà più facile per gli ingredienti attivi superare la sua barriera protettiva.

Di recente, tuttavia, i più "utenti avanzati" di preparati cosmetici e, tra l'altro, dentifrici, hanno iniziato a evitare prodotti che includono questo componente. La ragione di ciò sono le numerose pubblicazioni sulla stampa sui pericoli di questa sostanza per la pelle, le mucose, i capelli e la salute in generale. Allo stesso tempo, i chimici continuano a sostenere che il lauril solfato di sodio è un ingrediente buono e sicuro, solo i produttori di cosmetici naturali (tra l'altro, un altro mito persistente - il "mito dei cosmetici naturali") gli hanno creato una cattiva reputazione. Chi ha ragione?

Secondo il CIR (Cosmetic Ingredients Review), un'organizzazione che controlla la sicurezza degli ingredienti cosmetici, il lauril solfato di sodio e il relativo lauril solfato di ammonio a una concentrazione del 2% può causare irritazione dopo un contatto prolungato con la pelle. Inoltre, l'effetto irritante di questi ingredienti aumenta con l'aumentare della concentrazione e del tempo di contatto. In questo caso, sono possibili secchezza, desquamazione, arrossamento e irritazione della pelle dovuti alla capacità di danneggiare lo strato protettivo esterno della pelle. Tuttavia, non sono stati rilevati effetti cancerogeni o embriotossici in sodio lauril solfato o ammonio lauril solfato (anche a concentrazioni molto elevate)!

Gli esperti non raccomandano l'uso di preparati con lauril solfato di sodio (ammonio), che sono progettati per un contatto prolungato con la pelle o, se si soffre di acne, dermatite o pelle secca. Tuttavia, li riconoscono sicuri ed efficaci nei detergenti che si trovano sulla superficie della pelle o dei capelli per un breve periodo e vengono lavati via con acqua (shampoo, gel detergenti, schiume, ecc.)

L'articolo è stato scritto sulla base del giornale "Farmacia"

La glicerina si asciuga

La glicerina è uno dei componenti più popolari in tutti i tipi di creme per viso, mani e corpo. La glicerina più popolare era in periodi di deficit totale - quindi le nostre nonne e madri avevano sempre nascosto una bottiglia di glicerina invece di una crema idratante economica e abbastanza efficace.

Oggi la crema ha smesso di essere un lusso, al contrario, stiamo sempre più leggendo la composizione, preferendo ingredienti esclusivamente naturali e la glicerina è stata preservata nella composizione. O perché non c'è altro da sostituire, o perché è un ingrediente davvero importante e insostituibile.

Tuttavia, le cose non sono così semplici con la glicerina: recentemente c'è stato un crescente dibattito su quanto sia sicuro da usare per la pelle, grazie al quale è idratato, che otterremo dopo diversi mesi o anni di uso costante. La glicerina è dannosa o benefica: mettiamola insieme.

Siamo alla ricerca di insidie: i benefici e i danni della glicerina

Componenti sicuri - non in linea di principio. Questo è un assioma. Anche i decotti naturali di erbe o oli influenzano la pelle in diversi modi: sono ideali per qualcuno, ma per altri causano secchezza, oleosità, comparsa di comedoni, ecc. (tutto è molto individuale).

Cosa possiamo dire della glicerina - un prodotto ottenuto in condizioni di laboratorio. Più domande che risposte..

Qual è il danno della glicerina, cosa è pericoloso per la pelle?

La glicerina è un ottimo idratante. Questo è un fatto ben noto. Tuttavia, dov'è la fonte di umidità se si tratta di alcool in sé?

La cosa è un alto grado di igroscopicità del farmaco: applicato sulla pelle, crea un film sottile sulla sua superficie e attira l'umidità dall'ambiente, creando l'effetto della pelle idratata, rendendola morbida e piacevole al tatto. Tuttavia, secondo i cosmetologi, la glicerina assorbe anche l'umidità dagli strati più profondi della pelle, disidratandola gradualmente. Questo accade nel caso di aria secca (cioè a bassa umidità) - per questo motivo, i cosmetologi raccomandano in inverno di rifiutare (o ridurre il più possibile) l'uso di cosmetici contenenti glicerina. Il fatto è che il riscaldamento centralizzato - asciuga l'aria, quindi una crema che contiene glicerina non solo non idrata la pelle, al contrario, porterà a più secchezza e rughe.

L'umidità dell'aria ottimale alla quale la glicerina può essere utilizzata (in forma diluita) è del 60% e la sua percentuale nella crema (purtroppo, quanta glicerina è presente nella crema non può essere determinata, quindi leggi la composizione e seleziona quei prodotti che non hanno glicerina nelle prime 5 posizioni) o nei prodotti per la cura della casa non dovrebbe essere superiore al 5%.

Altre proprietà non sicure dei cosmetologi della glicerina includono:

  • Schiarire la pelle ad alta concentrazione nella composizione del prodotto cosmetico (liscivia la melanina);
  • Promuove la formazione di comedoni sulla pelle infiammata;
  • Presenta una vera minaccia (prurito, desquamazione) in combinazione con silicone.

Però! La glicerina può causare danni reali alla pelle solo in alte concentrazioni. I suoi benefici, se usati in piccole proporzioni, non hanno prezzo:

  • Accelera il metabolismo lipidico negli strati superiori della pelle: rimuove grasso, tossine e sporco dai pori.
  • Idrata e protegge la pelle dalle influenze ambientali aggressive, ma allo stesso tempo attira l'umidità dall'aria e quindi idrata la pelle. Le sue capacità sono incredibili: devi solo lasciare il contenitore con glicerina nel contenitore con acqua, e dopo un po 'di tempo il 20% dell'acqua sarà nella composizione della glicerina.
  • Aiuta a sbarazzarsi delle rughe del viso derivanti da una mancanza di umidità: glicerina, attirando acqua, riempie le rughe di umidità vitale.
  • È un ottimo conduttore di sostanze nutritive negli strati più profondi della pelle e funge da stabilizzatore nella preparazione della crema anti-età fatta in casa.
  • Cura la secchezza e l'eczema: grazie alle stesse proprietà miracolose: la consegna di nutrienti agli strati più profondi della pelle.

Come usare la glicerina?

  1. Rifiuta di usare la glicerina nella sua forma pura - solo in combinazione con oli, vitamine, decotti di erbe e altri mezzi.
  2. Cerca di non acquistare cosmetici, che includono la glicerina tra le prime nell'elenco: è meglio dare la preferenza a una crema con acido ialuronico, che affronta bene l'idratazione ed è parte integrante delle cellule della pelle.
  3. Nei cosmetici per la casa: maschere o creme, il contenuto di glicerolo non deve essere superiore al 5%.
  4. Quando aggiungi la glicerina ai rimedi casalinghi, assicurati che ci siano ulteriori idratanti, ad esempio: aloe, tuorlo o polpa d'uva (altre bacche e frutti di stagione: acido per la pelle grassa, dolce per l'asciutto).
  5. Umidificare l'aria nella stanza: è ottimale acquistare un dispositivo per umidificare l'aria o utilizzare mezzi improvvisati, ad esempio un flacone spray con acqua. Se l'aria nella stanza è secca, è generalmente meglio rifiutare la glicerina e bere più acqua.
  6. Presta attenzione alla composizione di tutti i cosmetici che usi (polvere, fondotinta): anche la glicerina può essere presente.

La glicerina è uno degli ingredienti più popolari per le maschere anti-invecchiamento. Incluso nella composizione delle maschere, riempie le crepe e le micro-rughe di idratazione vitale e, quindi, ripristina e ringiovanisce significativamente la pelle. Molto spesso viene utilizzato insieme alla cosiddetta vitamina della giovinezza - la vitamina E, che è estremamente utile e vitale per la pelle..

È efficace e sicuro utilizzare la glicerina come parte delle maschere: la maschera è sulla pelle per un breve periodo, viene eseguita in bagno, dove l'ambiente è a priori umido e la sua composizione include componenti utili che hanno un effetto ammorbidente e idratante. Di seguito diamo le ricette più efficaci per le maschere per il viso.

Maschera con glicerina, miele e tuorlo per la pelle secca e stanca

Mescola un tuorlo con un cucchiaino di miele naturale e mezzo cucchiaino di glicerina (se il composto è denso, aggiungi un po 'di foglie di tè di tisana o decotto di erbe). Applicare la miscela risultante sulla pelle pulita per 15 minuti, quindi risciacquare con acqua calda.

Tale maschera, come qualsiasi altra, deve essere applicata con leggeri movimenti massaggianti con la punta delle dita lungo le linee di massaggio principali.

Una maschera così semplice rinfrescerà e idraterà la pelle, arricchendola con i componenti nutrizionali e le vitamine necessari..

Maschera alla glicerina per pelli problematiche con effetto sbiancante

Avrai bisogno di succo di limone (che, come sai, viene praticato per eliminare vari problemi della pelle: macchie dell'età, cicatrici da acne, irregolarità del colore della pelle) e glicerina.

Mescola due cucchiai di succo di limone con mezzo cucchiaio di glicerina. Applicare sulla pelle pre-pulita per 10-15 minuti, quindi risciacquare con acqua tiepida.

Glicerina e limone - imbiancano notevolmente la pelle, diventeranno più morbidi e più piacevoli al tatto e le cellule riceveranno l'umidità necessaria. Le proprietà antisettiche del limone aiuteranno dall'interno (a causa delle caratteristiche della glicerina a penetrare in profondità nelle cellule della pelle) per far fronte all'infiammazione, pulire i dotti sebacei da sporco e germi che causano l'acne.

Se la miscela preparata rimane - usala la prossima volta o applica sul corpo - questo è un eccellente emolliente.

Maschera con glicerina e vitamina E

Forse la combinazione di glicerina e vitamine è il modo più popolare ed efficace per ripristinare e ringiovanire rapidamente la pelle. Aevit può essere miscelato con glicerina (per questo è sufficiente aprire una o più fiale) o separatamente vitamina E e vitamina A. Per quanto riguarda le vitamine, il palmo delle vitamine della pelle, ovviamente, appartiene alla vitamina E (alcune gocce di vitamina aggiunte alla crema, una maschera, uno scrub, una lozione o qualsiasi altro prodotto cosmetico miglioreranno significativamente le sue caratteristiche). A proposito, secondo il modello giapponese Mizutani (modello 43 anni, e lei sembra 20) e la madre di due figlie - aggiunge la vitamina E a tutti i cosmetici.

La ricetta più semplice per usare la glicerina con la vitamina E è mescolare questi ingredienti. Mescolare 10 mg di vitamina E con 20 mg di glicerina e metterli in un comodo contenitore.

La soluzione risultante può essere utilizzata come parte di qualsiasi maschera facciale, come adiuvante o come strumento indipendente.

Per fare questo, inumidire un batuffolo di cotone in un decotto di erbe, acqua di miele (diluire un po 'di miele in acqua bollita fredda in modo che il liquido sia dolce) o acqua bollita ordinaria e gocciolare su di esso con la miscela preparata.

Pulisci la pelle, lasciala asciugare naturalmente e lavala dopo 30 minuti. L'olio cosmetico può essere aggiunto a questa miscela (olio di germe di grano, burro di karitè, olio di semi d'uva e olio d'oliva sono i migliori per il ringiovanimento).

Maschera con glicerina e gelatina

Una sorta di maschera lifting con effetto di idratazione profonda, raccomandata dopo 50 anni, nonché maschera viso lifting con paraffina. Prima di applicare la maschera, fai un bagno di vapore in modo che la pelle sia pulita il più possibile (se la pelle è grassa e infiammata, non usare questa ricetta).

Versare un cucchiaio di gelatina con 3 cucchiai di acqua fredda. Attendere fino a quando la miscela si addensa (diventa densa), quindi posizionare il contenitore con la miscela di gelatina nel bagno di vapore e attendere che la gelatina si sia completamente dissolta (la miscela sarà liquida e leggermente viscosa).

Aspetta che si indurisca (circa 36-38 gradi), aggiungi circa mezzo cucchiaino di glicerina e 1 tuorlo. Dona una consistenza uniforme e applica sulla pelle. Cerca di rilassare il più possibile i muscoli del viso e del collo e dopo 15-20 minuti dall'applicazione, lavare.

Una tale maschera con glicerina e gelatina ha un incredibile effetto lifting. La pelle diventa morbida, liscia, idratata..

Se lo si desidera, è possibile aggiungere vitamina E o miele alla composizione finita, che sono anche indicati per il ringiovanimento e il restauro della pelle..

Lozioni alla glicerina

Preparare una lozione fatta in casa è semplice. È importante osservare due regole: glicerolo minimo e durata di conservazione della lozione.

La lozione con glicerina può essere preparata con la menta - lenisce perfettamente la pelle, il limone - imbianca, camomilla o calendula - allevia l'irritazione, il tè verde -.

La lozione può essere preparata anche con succo di limone diluito con acqua bollita (la soluzione deve essere acida) o miele.

Quando si usano le erbe - versare 2 cucchiai di erbe con 300 ml di acqua bollente. Lascia che si raffreddi completamente. Sforzo. Aggiungi 1 cucchiaino di glicerina alla miscela risultante. Agitare.

Immergi il batuffolo di cotone con l'impasto e pulisci il viso secondo necessità. Conservare la lozione preparata in un luogo buio e freddo, utilizzare entro 5-7 giorni. Se lo desideri, puoi aggiungere la vitamina E o la vitamina A alla lozione (con l'aggiunta di vitamina A - la lozione può essere utilizzata solo di notte).

Agitare prima dell'uso. Lavare la pelle dopo 30-40 minuti.

Cose da ricordare quando si applica la glicerina come parte di maschere e crema

  1. La glicerina deve essere diluita. Acqua, decotto di erbe, acqua di miele (una soluzione di miele e acqua bollita fredda) - e in nessun caso dovrebbe essere usato nella sua forma pura o in "dosi d'urto".
  2. Non esagerare. Se non si risciacqua la maschera con glicerina e la si lascia "più a lungo per un effetto maggiore", si otterrà l'effetto della pelle bagnata, grazie alle sue peculiarità attirerà l'umidità.
  3. La glicerina crea un effetto appiccicoso. Se è dopo aver usato la crema, questo indica un eccesso di farmaco. Pelle appiccicosa - come se il velcro attirasse tutta la polvere e lo sporco dell'aria della strada dai pori.
  4. Dopo la prima applicazione, può verificarsi l'effetto dell'umidità in eccesso: passerà rapidamente e la pelle diventerà morbida e tenera.
  5. Una qualsiasi delle ricette di cui sopra può essere utilizzata per la pelle delle mani, perché sono le mani il biglietto da visita di una donna ben curata e amorevole.

La glicerina non è cattiva, come molti cercano di immaginarla, ma quando la applica è importante tenere conto delle sue proprietà e controindicazioni e, quindi, monitorare attentamente le sensazioni e le condizioni della pelle.

Importante: in nessun caso non usare la glicerina per la pelle intorno agli occhi - ha bisogno di cure speciali e una crema speciale per la pelle intorno agli occhi, perché è particolarmente delicata e necessita di cure accurate.

La glicerina può essere acquistata in farmacia. Il costo medio di 15-20 rubli per 25 grammi.

Cosmetici alla glicerina e umidità relativa: una storia con geografia

I dati sperimentali sull'effetto di varie sostanze sulle proprietà meccaniche della pelle e sul possibile ruolo dell'umidità relativa dell'aria furono pubblicati per la prima volta nel 1952 da Irwin Blank. L'articolo ha concluso che l'umidità relativa dell'ambiente è il principale fattore che influenza la quantità di acqua trattenuta dallo strato corneo e che le sue caratteristiche fisiche dipendono più dal contenuto di acqua che dal contenuto di lipidi. Di conseguenza, l'autore ha suggerito che a bassa umidità relativa lo strato corneo sarà secco e fragile. Tuttavia, 35 anni dopo, scrisse: “Ora sappiamo che questo non è vero. L'ambiente "secca" solo i 2-3 strati superiori di cellule, ma la maggior parte dello strato corneo rimane inumidita. Un errore nell'interpretazione dei nostri dati ha portato a una falsa conclusione, che abbiamo successivamente corretto. Molto è stato chiarito per quanto riguarda l'effetto del contenuto d'acqua nello strato corneo sulla sua capacità di barriera. " È interessante notare che, in una pubblicazione del 1952, furono tratte conclusioni da esperimenti in vitro: pezzi di pelle furono immersi in varie sostanze. Utilizzando una metodologia simile nel 1974, è stato valutato l'effetto della concentrazione di glicerolo in una soluzione acquosa sull'elasticità dello strato corneo: strisce di uno strato corneo isolato sono state immerse in una miscela di glicerolo e acqua e l'elasticità è stata determinata in relazione al valore ottenuto per l'acqua pura. In accordo con questi risultati, la glicerina a una concentrazione superiore al 30% ha effettivamente ridotto l'elasticità delle strisce dello strato corneo.

Gli autori hanno ipotizzato che questo effetto potrebbe essere dovuto alla rimozione dell'acqua dallo strato corneo e persino alla "distruzione della struttura dell'acqua". Tuttavia, i dati degli stessi autori hanno testimoniato che anche con un'umidità relativa del 35%, un campione dello strato corneo trattato con glicerina conteneva più umidità di quanto trattasse semplicemente con acqua e persino più del glicerolo stesso lo tratteneva. Ma non c'è dubbio: dopo tutto, l'igroscopicità del glicerolo è un fatto ben noto e indiscutibile, e infatti la glicerina concentrata è in grado di legare una quantità relativamente grande di acqua a causa della formazione di un gran numero di legami idrogeno e la quantità di acqua legata dal glicerolo viene determinata raggiungendo uno stato di equilibrio a una data umidità dell'aria, temperatura e pressione. Ma tutto ciò è vero solo in relazione al glicerolo come sostanza separata. Il fatto che nella pelle viva si comporti in modo completamente diverso, a quel tempo nessuno lo sapeva, e tali conclusioni erano nell'ordine delle cose. Ad esempio, nel 1973 fu pubblicata una recensione intitolata Skin versus the weather. L'autore della recensione ha sottolineato l'indispensabilità dell'uso di agenti barriera altamente inclusivi, poiché tendono a provocare edema e allo stesso tempo si sono opposti all'uso tradizionale di creme idratanti per alleviare le condizioni di pelle secca, perché "assorbono l'umidità non solo dall'aria, ma anche dalla pelle". La conclusione è stata puramente speculativa e non supportata da fatti attendibili. È chiaro che la mancanza di comprensione dei meccanismi delle creme idratanti ha portato alla completa libertà di immaginazione in relazione ai cosmetici e ai loro benefici o carenze. E per molti anni, l'efficacia della glicerina per il trattamento della pelle secca e screpolata è stata attribuita solo alla sua capacità di trattenere l'acqua.

Tuttavia, nella letteratura moderna, c'è spesso un riferimento al fatto che la glicerina, con un'umidità relativa superiore al 70%, può attirare acqua dall'ambiente grazie alla sua igroscopicità e, a bassa umidità, può attirare acqua dagli strati sottostanti della pelle ricchi di umidità allo strato corneo. Molti ricercatori allo stesso tempo fanno riferimento al lavoro del famoso dermatologo Zoe Drelos. Anzi, ne parla abbastanza spesso. Ma scrive in qualche modo senza un luccichio - precisamente in una formulazione come sopra, senza panico e allarme. Si noti che qui non si dice che la glicerina secca la pelle, non ci sono avvertimenti sui pericoli della glicerina, ma c'è una semplice affermazione del fatto: la glicerina modula il flusso naturale di acqua, costantemente diretto dalla profondità della pelle verso l'alto, verso lo strato corneo. Come ricordiamo, questa è una norma fisiologica, non stabilita una volta per tutte, ma flessibile, che si adatta alle condizioni ambientali: senza tale adattabilità, i nostri antenati evolutivi non avrebbero possibilità di sopravvivere. Il contenuto di umidità negli strati profondi della pelle è quasi costante: sono intensamente riforniti di sangue e per un cambiamento significativo degli indicatori è necessario disidratare notevolmente il corpo, privandolo di acqua e migliorandone l'escrezione. È l'idratazione dello strato corneo che è fondamentale per il normale rinnovamento dell'epidermide e la conservazione delle proprietà biomeccaniche di una pelle sana: elasticità, elasticità, flessibilità, ecc. Inoltre: si ritiene che un aumento dell'afflusso di acqua dagli strati interni della pelle nello strato corneo sotto l'azione del glicerolo sia molto più preferibile per attirare l'umidità dall'aria, poiché non solo aumenta l'umidità, ma crea anche un incentivo per ripristinare la funzione di barriera. L'igroscopicità è piuttosto indesiderabile: creme e gel con glicerina in condizioni di elevata umidità possono rendere la pelle appiccicosa, il che è indesiderabile per i cosmetici. È ancora più preferibile utilizzare la glicerina in combinazione con altri componenti, e questa è la solita pratica. Questa tecnica ti consente di creare un idratante davvero ben funzionante in cui la glicerina fornisce un aumento del contenuto d'acqua nello strato corneo e altri componenti: un film traspirante che impedisce una maggiore evaporazione dell'acqua quando si danneggia la funzione barriera o il ripristino della barriera cutanea, ecc. È significativo che l'American Academy of Dermatology, con un'umidità relativa inferiore al 60%, quando la pelle necessita di maggiore protezione contro la perdita d'acqua, raccomanda ai pazienti con eczema di utilizzare creme idratanti contenenti petrolato, olio minerale, acido linolenico, ceramidi, dimeticone (occlusione o rafforzamento della barriera cutanea) o glicerina (idratazione versatile). E per tali raccomandazioni c'è ogni motivo.

Alcuni fatti più asciutti.

In una pubblicazione di D. Bisset e J. Macbridge, datata 1984, sono stati presentati i risultati degli studi condotti in inverno ad un'umidità relativa del solo 10%. La glicerina ha dimostrato di essere un efficace idratante che migliora la pelle secca e nei test sui volontari sono state testate concentrazioni di glicerolo dal 5 al 40% e l'effetto si è rivelato essere dose-dipendente. Risultati simili sono stati ottenuti in test sugli animali. Fu in questo lavoro che furono fatte importanti ipotesi sul meccanismo dell'effetto del glicerolo sulla pelle, successivamente confermato sperimentalmente.

In un altro studio clinico, i volontari hanno studiato le proprietà viscoelastiche della pelle trattata con una soluzione di glicerolo al 40% con un'umidità relativa del 54 ± 3%. I risultati hanno mostrato che la glicerina non solo ammorbidisce la pelle, ma migliora anche il suo aspetto per 18 ore dopo l'applicazione, mentre l'ammorbidimento dura più a lungo. I dati ottenuti sono statisticamente significativi..

In un altro esperimento per studiare gli effetti di vari ingredienti idratanti, è stato dimostrato che a un'umidità relativa del 44% di glicerina è un efficace idratante dello strato corneo [1].

Nel 1988, i risultati di una serie di esperimenti furono pubblicati per valutare l'effetto del glicerolo sull'idratazione della pelle in vivo in varie condizioni. La valutazione è stata effettuata utilizzando diversi metodi strumentali. La glicerina nella composizione di creme semplici è stata applicata sulla pelle dei volontari e i risultati sono stati confrontati con i risultati ottenuti per le stesse creme senza glicerolo. Il contenuto di glicerolo nella crema era del 10-15%. Gli studi sono stati condotti a una temperatura non superiore a 20 ° C e umidità relativa non superiore al 60%, utilizzando un metodo in doppio cieco per escludere l'influenza non solo del soggetto in esame, ma anche dello sperimentatore, nonché della soggettività nella valutazione dei risultati. Una crema con glicerina ha chiaramente ridotto la perdita di acqua transepidermica rispetto al placebo (l'effetto è stato valutato entro sette ore dall'applicazione) e durante la prima ora questo indicatore era superiore al basale (perdita di acqua transepidermica da pelle non trattata) a causa dell'intensa evaporazione superficiale dell'acqua contenuta nelle creme, ma poi è sceso con sicurezza al di sotto della linea di base. Nello stesso studio, è stato scoperto che l'applicazione sulla pelle anche solo di soluzioni acquose di glicerolo con una concentrazione del 5 e 15% riduce la perdita di acqua transepidermica per 4 ore e una maggiore concentrazione di glicerolo dà un effetto migliore. La glicerina ha anche contribuito alla levigatezza della pelle e l'effetto ha raggiunto il massimo dopo 8 ore e ha persistito per 24 ore.

Non è stato a lungo un segreto che i lipidi intercellulari svolgano un ruolo chiave nel garantire la funzione barriera della pelle. S. Freiberg e D. Osbourne nel 1987 hanno suggerito che è il mantenimento di questi lipidi allo stato liquido che è necessario per una funzione barriera ottimale in termini di prevenzione della perdita d'acqua. Nel loro studio, è stato dimostrato che l'aggiunta di glicerolo ai lipidi dello strato corneo in vitro inibisce la loro cristallizzazione, anche se l'umidità dell'aria circostante scende al 6%. La glicerina al 6% di umidità non agisce come componente di ritenzione idrica, da sola o in miscela con lipidi modello; in atmosfera secca, funge da umidificatore proprio a causa dell'inibizione della transizione di fase dei lipidi a uno stato cristallino e non a causa del legame con l'umidità. Gli autori hanno suggerito che questo è il meccanismo d'azione più probabile del glicerolo sulla pelle. In futuro, i risultati e le conclusioni di questo studio sono stati ripetutamente confermati. Inoltre, è dimostrato che l'uso prolungato di prodotti a base di glicerina accelera il ripristino della funzione barriera della pelle.

Negli anni novanta fu istituito un altro meccanismo d'azione del glicerolo sulla pelle, consistente nel promuovere l'esfoliazione delle cellule morte dello strato corneo con la xerosi, che consentiva di migliorarne le condizioni. Allo stesso tempo, al Primo simposio internazionale sull'efficacia dei cosmetici, è stato presentato un rapporto su uno studio clinico per determinare i cambiamenti ultrastrutturali nella pelle dopo aver applicato idratanti terapeutici con un alto contenuto di glicerolo (25 e 40%). Un esame al microscopio elettronico di campioni di tessuto ottenuti mediante biopsia ha mostrato che entrambi gli agenti hanno penetrato l'intera profondità dello strato corneo, fornendo un aumento del suo volume, senza cambiamenti visibili negli strati epidermici e dermici più profondi. I ricercatori hanno concluso che la creazione di un serbatoio di glicerina nello strato corneo senza disturbare la struttura lamellare a cristalli liquidi aumenta la capacità della pelle di resistere a condizioni climatiche avverse e spiega l'accelerazione della guarigione della pelle dopo l'uso di tali agenti.

Un gruppo di ricercatori di Shiseido, insieme a scienziati del Dipartimento di Dermatologia dell'Università della California, in California, ha dimostrato che il deterioramento stagionale della pelle con dermatite atopica e psoriasi a bassa umidità in inverno può essere prevenuto, in particolare, utilizzando una soluzione acquosa al 10% di glicerolo, che previene o elimina l'iperplasia epidermide.

All'inizio dei due millesimi, è stato chiarito l'importante ruolo del glicerolo nel meccanismo di idratazione della pelle dell'acquaporina (vedi sopra). Questo meccanismo di umidificazione è anche sensibile ai cambiamenti delle condizioni climatiche..

La dermatologa di fama mondiale Leslie Baumann scrive: "Tutti questi risultati indicano che la glicerina fornisce alla pelle una sorta di serbatoio di umidità, che aumenta la sua resistenza all'essiccazione".

L'importanza delle concentrazioni di glicerolo utilizzate e della composizione di prescrizione di un determinato agente non può essere negata. Pertanto, la glicerina è riconosciuta dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti come un efficace farmaco da banco per proteggere la pelle ad una concentrazione dal 20 al 45%. Allo stesso tempo, il parere di esperti sui medicinali da banco sottolinea che la glicerina non diluita, al contrario, non è adatta a questo scopo, poiché può asciugare lo strato corneo a causa dell'effetto osmotico. Tuttavia, in cosmetica difficilmente si possono trovare tali quantità di glicerina. Il normale dosaggio è compreso fino al 5% incluso; Il 10, il 15% e oltre sono già strumenti speciali. A una concentrazione superiore al 10%, la glicerina conferisce ai cosmetici una viscosità indesiderata. Per eliminare questa spiacevole proprietà, puoi collegare alcuni trucchi di prescrizione, che migliorano significativamente il sensore, ma è più facile stabilire una percentuale inferiore di glicerina e migliorarne l'effetto con altri componenti della composizione, nonché utilizzare le proprietà della base selezionata. È stato stabilito che l'introduzione del glicerolo nelle emulsioni acqua in olio migliora le loro proprietà idratanti. Il glicerolo al 5% in combinazione con l'urea al 5% ha un effetto positivo sull'idratazione dello strato corneo in emulsioni sia dirette che inverse. Questa combinazione è molto più efficace dell'urea al 10% e leggermente più efficace del glicerolo al 10%. Forse l'effetto è dovuto al fatto che l'urea agisce come un potenziatore della penetrazione del glicerolo nello strato corneo..

Un altro punto interessante: le emulsioni olio in acqua basate su emulsionanti anionici duri che non contengono glicerolo, così come le microemulsioni lipofile e idrofile non influenzano il contenuto di umidità nello strato corneo o aumentano questo indicatore, ma allo stesso tempo danneggiano la funzione di barriera pelle durante il lavaggio, non hanno alcun effetto protettivo. Le microemulsioni portano anche alla disidratazione dello strato corneo. L'aggiunta di glicerolo nelle stesse composizioni aiuta a far fronte al problema dei danni alla barriera cutanea [2]. Per questo motivo, sono le emulsioni contenenti glicerina olio nell'acqua che sono adatte per l'uso nella dermatite atopica. E, senza dubbio, la glicerina funziona meglio in combinazione con altri idratanti, nonché con componenti che possono "colmare le lacune" nella barriera epidermica danneggiata e a diversi livelli di umidità. La glicerina compensa la perdita di acqua, aumenta in violazione della funzione barriera e allo stesso tempo aiuta il ripristino fisiologico della barriera. Tutto ciò ci consente di confermare l'idoneità della glicerina per l'uso continuo nella pelle secca cronica.

Ma, come al solito, nella vita non tutto è semplice e ambiguo. E i fattori climatici sono davvero in grado di influenzare le condizioni della pelle, provocando lo sviluppo di secchezza e non solo l'umidità relativa, ma anche la pressione atmosferica e la forza del vento sono importanti. Quindi, a seconda di dove ti trovi - in una stanza chiusa, su un aereo o in strada in estate o in inverno, lo stesso componente idratante può essere efficace o potrebbe non funzionare correttamente, e questo è uno dei motivi più importanti lamentele per "cosmetici inutili". Ecco alcuni fatti:

  • · La pressione atmosferica in cabina è inferiore di circa il 20% a quella corrispondente alla normale pressione a livello del mare e l'umidità relativa è di circa il 10%. Di conseguenza, l'acqua in queste condizioni evapora più facilmente e la perdita di acqua transepidermica aumenta in modo significativo; di conseguenza, la pelle perde umidità più velocemente. In tali condizioni, i cosmetici per idratare la pelle, ben affrontando il loro compito "nella vita ordinaria", diventano inefficaci.
  • · Gli scalatori devono affrontare condizioni simili. Il punto di ebollizione dell'acqua scende di 1 ° C per ogni 300 metri di altezza. Di conseguenza, a un'altitudine di 3000 m (e questa non è la montagna più alta), l'acqua bolle ad una temperatura di circa 90 ° C. La situazione è aggravata da un forte vento, che accelera la disidratazione della pelle. In tali condizioni, sono necessari approcci completamente diversi per trattenere l'umidità nella pelle del solito..
  • · Le condizioni climatiche di uno spazio residenziale o per ufficio sono molto diverse dalle condizioni meteorologiche sulla strada, il che richiede che la pelle sia in grado di adattarsi ai cambiamenti drastici. Tuttavia, con l'età, oltre che con una ridotta funzione di barriera, la capacità adattiva della pelle può fallire. Un contrasto climatico può essere molto pronunciato. Ad esempio, nell'Europa centrale, in inverno l'umidità dell'aria in strada si avvicina al 100%, e nella casa dove funziona il riscaldamento, al contrario, è molto bassa (se non si prendono contromisure): a temperatura esterna zero, la sua umidità nelle stanze è di circa il 25% a temperatura 20 ° С. È paradossale, ma in un caldo clima equatoriale è anche possibile una situazione simile, quando la temperatura esterna è superiore a 30 ° C con un'umidità del 90% e in una stanza con aria condizionata - confortevole 20 ° C e umidità 55%. Il fatto è che l'esposizione prolungata all'umidità elevata porta a un graduale deterioramento della funzione barriera. Un'umidità relativa superiore all'80% è associata a una diminuzione della produzione di NMF e dell'idratazione dei corneociti. Ancora una volta, i rimedi familiari potrebbero non funzionare..

Si scopre che a determinati valori di temperatura e umidità, qualsiasi umidificatore perde la sua efficacia e anche l'applicazione ripetuta del prodotto non darà effetto. Al contrario, un'applicazione troppo frequente dei soliti mezzi in tali condizioni può creare concentrazioni ipertoniche di alcuni ingredienti, che possono causare irritazione con una maggiore sensibilità della pelle. L'uso di combinazioni di idratanti a basso peso molecolare (glicerina, urea, carbonato di sodio pirrolidone) e alto peso molecolare (ialuronato di sodio, glucani e altri polisaccaridi) aiuta a far fronte a questo problema. Se ciò non bastasse, gli emollienti sono collegati, in particolare quelli con proprietà protettive di barriera o in grado di creare un film occlusivo o semi-inclusivo. Tuttavia, non bisogna dimenticare che anche l'eccessivo entusiasmo per gli ingredienti occlusivi è indesiderabile, poiché, ad esempio, con la rosacea, alte dosi di lipidi, che creano condizioni ideali per la propagazione dei batteri anaerobici, possono causare una forte esacerbazione. Pertanto, la formulazione di formulazioni equilibrate è un compito ancora più difficile e importante..

E in conclusione, un paio di parole sull'aumento della perdita d'acqua transepidermica, a cui fanno riferimento anche gli avversari del glicerolo nei cosmetici. Sì, risultati di questo tipo sono stati effettivamente pubblicati. Tuttavia, va tenuto presente che in caso di violazione della barriera cutanea, in particolare con la pelle irritata, le misurazioni della perdita d'acqua transepidermica da sole praticamente non forniscono informazioni se non sono accompagnate da misurazioni del contenuto di umidità dello strato corneo [3]. Ciò è particolarmente importante quando gli ingredienti idratanti sono inclusi nella composizione del prodotto cosmetico. Negli esperimenti sull'irritazione cutanea indotta, è stato dimostrato che il rapporto tra l'idratazione dello strato corneo e la perdita di acqua transepidermica dipende fortemente dall'irritante specifico, nonostante il fatto che alla fine tutti portino allo sviluppo di sintomi della pelle secca. Di conseguenza, le creme idratanti non possono produrre alcun effetto o peggiorare la situazione o influenzare l'idratazione dello strato corneo, ma non la perdita di acqua transepidermica (o viceversa). Un momento curioso: è stato sperimentalmente stabilito che una delle ragioni, paradossalmente, potrebbe essere l'aggiunta e la ritenzione di acqua nello strato corneo, e questo metodo è stato riconosciuto come efficace e utile per normalizzare la pelle secca. Si sottolinea che i più alti tassi di perdita d'acqua transepidermica osservati dopo l'applicazione di creme idratanti sulla pelle non sono un indicatore diretto del contenuto di acqua nella pelle in vivo, ma riflettono la presenza di più acqua disponibile per idratare lo strato corneo.

Le relazioni tra la capacità di trattenere l'acqua, il gradiente di concentrazione dell'acqua e la funzione barriera dello strato corneo sono complesse e pertanto sono necessari umidificatori adattati alle varie modifiche di queste relazioni. L'obiettivo può essere raggiunto solo come risultato di una combinazione di vari parametri. Un esempio di due studi è interessante, in uno dei quali, con normale perdita di acqua transepidermica, è stata notata la secchezza dello strato corneo, e nell'altro, al contrario, con un normale inumidimento dello strato corneo, è stata aumentata la perdita di acqua transepidermica. In entrambi i casi, gli indicatori sono stati normalizzati, ma utilizzando idratanti di varia natura (idrofili nel primo caso e lipofili nel secondo). Ciò sottolinea ancora una volta l'importanza della scelta del tipo di idratante: nel primo caso, la normale perdita d'acqua transepidermica indicava una funzione barriera intatta e il basso contenuto di umidità dello strato corneo era il risultato della sua bassa capacità di trattenere l'acqua. Nel secondo, al contrario, la capacità di trattenere l'acqua dello strato corneo era normale, ma la funzione barriera era ridotta e il suo restauro ha svolto un ruolo chiave [4].

[1] Per i dettagli, vedere Idratazione della pelle. - Marcel Dekker, 2002.

[2] È interessante notare che il glicerolo è risultato più efficace nelle emulsioni dirette rispetto a quelle inverse..

Perché la glicerina viene aggiunta ai cosmetici? Beneficio e danno: questa è la domanda

La glicerina è un liquido incolore, inodore e non tossico. Questo alcool triidrico fa parte di molti alimenti e cosmetici; si mescola bene con acqua e soluzioni contenenti alcool. È ottenuto sinteticamente da propilene, un prodotto petrolifero. La glicerina naturale può essere isolata da sostanze naturali - oli e grassi, ma per scopi industriali questo metodo non è praticamente utilizzato. Glicerolo, propanetriolo - 1,2,3 e glicerolo - sinonimi.

Proprietà

L'uso della glicerina per scopi cosmetici è associato alle sue determinate proprietà fisico-chimiche:

  • l'igroscopicità, cioè la capacità di trattenere bene l'acqua (acido ialuronico, glicole propilenico, acido glicolico, ialuronato di sodio, sorbitolo, che fanno spesso parte dei cosmetici, hanno questa proprietà);
  • mancanza di un componente proteico, quindi, non allergenicità;
  • resistenza chimica, che in pratica significa l'impossibilità di danneggiare le membrane cellulari dell'epidermide e delle mucose;
  • buona solubilità, che consente di utilizzarlo nella maggior parte dei prodotti cosmetici;
  • capacità emulsionante che aumenta l'attività di pulizia dei tensioattivi.

Contrariamente a un malinteso comune, il glicerolo non secca il derma anche a bassa umidità, purché si osservi la sua concentrazione sicura. La saturazione degli strati profondi dell'epidermide con l'umidità aiuta a levigare le rughe, migliorare il metabolismo, ripristinare una carnagione sana.

Il suo utilizzo insieme agli emollienti consente al derma di essere elastico. Il propantriolo migliora la penetrazione dei componenti cosmetici attivi negli strati profondi della pelle, protegge la superficie dell'epidermide dalla penetrazione di microrganismi patogeni, dalla comparsa di microtraumi e dall'eccessivo essiccamento sotto l'influenza dell'aria calda.

Perché la glicerina viene utilizzata nei cosmetici

Fa parte di una varietà di prodotti come solvente per ridurre la viscosità degli ingredienti principali, un componente di additivi per profumi, una sostanza con un effetto premuroso. La glicerina, che fa parte dei cosmetici per capelli, ha un buon effetto condizionante, senza seccare eccessivamente i follicoli piliferi.

Il propantriolo è presente nelle membrane cellulari, quindi è una sostanza naturale per i tessuti della pelle..

Glicerina cosmetica naturale

Dettagli sull'uso nei cosmetici

La glicerina è la terza sostanza più frequentemente utilizzata nei cosmetici dopo acqua e additivi aromatici. È utilizzato in prodotti lavabili e indelebili:

  • creme intorno agli occhi;
  • rossetto;
  • tinta per capelli;
  • schiuma da bagno;
  • una varietà di prodotti per la cura della pelle;
  • lozioni abbronzanti;
  • balsami per capelli;
  • collutori;
  • cosmetici per bambini;
  • creme per le mani;
  • deodoranti spray, spray per capelli e altri prodotti spray.

Applicazioni principali:

  • sapone;
  • lozioni detergenti, latte;
  • crema idratante.

La glicerina trattiene l'umidità ed è un componente importante delle creme idratanti. Previene anche gli effetti dannosi dei fattori ambientali. Tali cosmetici spesso non contengono oli (senza olio), che è importante per le persone con pelle grassa, incline alla formazione di comedoni.

Caratteristiche di sicurezza

Cosmetici dannosi o benefici con glicerina?

Questo problema è stato studiato in molti studi, i cui risultati sono inclusi nel rapporto ufficiale sulla sicurezza sull'uso di questa sostanza. In esso sono stati annotati i seguenti fatti:

  • quando si utilizzano dispositivi aerosol di bassa qualità, possono formarsi grandi particelle di glicerolo, che penetrano nei polmoni e si depositano in essi;
  • l'uso di sciacqui orali può far penetrare il propantriolo nell'intestino, nel fegato e nel sangue; si scompone nel corpo in anidride carbonica e acqua, ma a dosi elevate (con l'uso accidentale di una sostanza liquida all'interno) può causare disidratazione dei tessuti;
  • non sono stati ottenuti dati sugli effetti pericolosi in caso di uso cutaneo in concentrazioni consentite;
  • è dimostrato che il propantriolo e il suo derivato glicerico stearato spesso usato non influenzano negativamente il corso della gravidanza e non aumentano la frequenza di malformazioni e altre malattie del feto;
  • il glicerolo non irrita i tessuti, i cosmetici con il suo contenuto possono essere utilizzati anche nelle persone con dermatiti, psoriasi ed eczema e non sono nemmeno allergeni.

Potenziali danni derivanti dal suo utilizzo sono possibili quando si usano deodoranti aerosol di bassa qualità, oltre ad applicare una soluzione troppo satura sulla pelle a bassa umidità.

Concentrazioni massime sicure

Più basso è il contenuto di glicerolo nello smalto e una varietà di prodotti aerosol, meglio è. La glicerina nei cosmetici per il viso non è dannosa, ma per le cure notturne è meglio scegliere prodotti in cui il suo contenuto.

La glicerina secca la pelle?

Molte donne sono sicure che i prodotti con glicerolo "assorbono" l'umidità dagli strati profondi della pelle se l'umidità è troppo bassa. È così?

Il glicerolo è una sostanza igroscopica che può contenere fino a 10 molecole d'acqua. Penetra nella profondità dello strato corneo, senza creare un film grasso sulla superficie. Nella sua forma pura, questa sostanza non viene utilizzata nei cosmetici, quindi entra nell'epidermide già satura di umidità. Pertanto, non prende acqua dalla pelle o dall'aria..

Secondo gli ultimi dati scientifici, il glicerolo è coinvolto nel trasferimento e nell'attivazione delle acquaporine sulla superficie della pelle. Queste sono proteine ​​che reindirizzano il fluido dagli strati profondi dello strato corneo alla superficie. Svolgono un ruolo importante nel mantenimento dell'equilibrio dell'umidità nella pelle, mantenendo la sua morbidezza anche in climi secchi..

Glicerina naturale

Qualunque sia l'origine del glicerolo, la sua semplice composizione chimica rimane invariata. La glicerina naturale o vegetale è ottenuta da oli raffinati e trattati chimicamente (cocco, palma e altri). Questo processo richiede costi finanziari significativi, quindi i fondi contrassegnati con "glicerina vegetale" sono significativamente più costosi del solito.

Marche di cosmetici con glicerolo naturale:

  • Andalou Naturals;
  • Nutribiotic
  • Levrana;
  • Agor
  • mi&ko;
  • Patrimonio nubiano
  • Caudalie;
  • Guam
  • Heliabrine e altri.

1. Detergente per la pelle senza sapone NutriBiotic, Detergente per la pelle, Senza profumo, Senza sapone
2. Crema mani alla lavanda Andalou Naturals
3. Crema viso anti-età Guam

Cosmetici per la casa

Tra i cosmetici fatti in casa, il sapone fatto in casa con questo componente idratante è molto popolare. I vantaggi dei rimedi casalinghi sono la fiducia nella loro composizione e la possibilità di aggiungere qualsiasi ingrediente utile, ad esempio argilla cosmetica, latte, vitamina E, infusi di erbe e così via.

Preparare il sapone alla glicerina fatto in casa è molto semplice. Richiede glicerolo in barrette, etanolo in una bottiglia con uno spray, olio aromatico e una forma di plastica:

  • sciogli la barra a bagnomaria e aggiungi qualche goccia di olio aromatico;
  • applicare alcool dalla pistola a spruzzo sulla superficie dello stampo;
  • versare glicerina liquida nello stampo;
  • cospargere di nuovo con alcool;
  • lasciare indurire e rimuovere dallo stampo.

Su questa semplice base, puoi creare una varietà di opzioni sperimentando il colore e la composizione. Il sapone fatto in casa alla glicerina è ottimo per l'uso quotidiano. I suoi vantaggi:

  • Adatto a pelli sensibili..
  • Migliora le condizioni dell'epidermide ed è approvato per l'uso nella psoriasi e nell'eczema.

Sapone alla glicerina fatto in casa

Per ringiovanire la pelle, puoi preparare una maschera di glicerina e miele:

  • mescolare propantriolo liquido e miele in parti uguali;
  • applicare sulla pelle pulita prima di coricarsi;
  • lavare al mattino con acqua calda.

I cosmetici senza glicerina sono sicuri??

Quando si scelgono preparazioni prive di glicina, si deve tener conto del fatto che al posto di questo componente, gli oli minerali possono essere usati come idratante e solvente necessari. In molti casi, influenzano la pelle anche peggio..